Dispositivi di protezione individuale, cosa sono

on set 14, 2016 in Novità e Approfondimenti

dispositivi-protezione-individualeSecondo la definizione contenuta nell’articolo 74 del Decreto Legislativo 81/08, si intende con dispositivo di protezione individuale qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo.

Non fanno, invece, parte dei DPI:

  • gli indumenti da lavoro che non sono destinati a proteggere la persona
  • le attrezzature utilizzate dal servizio di soccorso
  • i materiali sportivi
  • i materiali per l’autodifesa
  • gli apparecchi portatili utilizzati per segnalare rischi

I dispositivi di protezione individuale (articolo 76) devono essere adeguati al luogo di lavoro in cui vengono utilizzati e devono tenere conto delle condizioni di salute e delle condizioni ergonomiche del lavoratore.

Il datore di lavoro (articolo 77) ha l’obbligo di:

  • effettuare l’analisi e la valutazione dei rischi
  • valutare le caratteristiche dei DPI
  • aggiornare la scelta quando ci sono delle variazioni nella valutazione dei rischi
  • informare i lavoratori sull’uso dei DPI e sui rischi da cui deve essere protetto

Gli obblighi del lavoratore (articolo 78), infine, sono:

  • provvedere alla cura dei DPI
  • non apportare modifiche
  • riconsegnare al termine di utilizzo
  • segnalare al datore di lavoro i difetti e gli inconvenienti