Il coordinatore della sicurezza, requisiti e verifica del POS

Il coordinatore della sicurezza nei cantieri, è una figura estremamente importante perché è il principale responsabile dell’attuazione del POS (Piano operativo di sicurezza). La sua figura è quindi volta al controllo e alla supervisione delle attività più a rischio ed è stata introdotta dal Decreto Legislativo 494/96 all’interno della definizione dei nuovi ruoli e gli obblighi inerenti la sicurezza (anche a livello di Committenza).

Il coordinatore per la sicurezza vigilerà sulle prescrizioni minime di sicurezza e salute da attuare nelle fasi di attività, egli avvierà le principali strategie di prevenzione soprattutto nei casi in cui, in un cantiere ci siano più imprese contemporaneamente indipendentemente dalla valutazione dei rischi (particolari e non) inoltre la sua nomina è obbligatoria anche nei casi in cui l’entità presunta degli uomini giorno è superiore o pari alle 200 unità.

I suoi requisiti

Per la nomina a coordinatore della sicurezza nei cantieri costituiscono titoli fondamentali all’assunzione dell’incarico: il diploma di:

  • perito agrario
  • perito agrotecnico oppure
  • diploma di laurea in: geologia, scienze agrarie o scienze forestali

La nomina avviene da parte dal responsabile dei lavori, dal committente o dal datore di lavoro che lo interpellerà durante la realizzazione del Piano operativo di sicurezza. Il ruolo del coordinatore per la sicurezza in relazione al POS è infatti indispensabile soprattutto nelle fasi di verifica dell’idoneità del piano stesso e di verifica in cantiere, egli valuterà le proposte delle imprese esecutrici volte all’adeguamento alla normativa per la sicurezza sul lavoro e ne proporrà l’eventuale attuazione.

In sintesi possiamo riassumere le principali attività della figura principalmente: nelle fasi di Analisi e controllo dell’esecuzione delle misure prescritte all’interno del piano di sicurezza e di coordinamento, controllo dell’adeguamento delle imprese di cantiere, controllo delle decisioni e della coerenza delle scelte inerenti la sicurezza e la tutela dei lavoratorprevisioni e decisione di sospensione dei lavori.