Datore di lavoro e redazione del Piano Operativo di Sicurezza

Datore di lavoro e redazione del Piano Operativo di Sicurezza

on dic 21, 2011 in P.O.S . Piano operativo di sicurezza

Come previsto dalla normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro è il datore di lavoro che deve occuparsi della redazione del Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.).

Il P.O.S. è il documento di dettaglio della Valutazione Rischi che riguarda le attività di lavoro presso un cantiere esterno, situazione particolare che richiede una speciale valutazione poiché entrano in campo nuovi fattori di rischio e contesti diversi. Proprio per la particolare circostanza è chiamata in causa la supervisione del datore di lavoro che dovrà garantire il corretto andamento dei lavori in totale sicurezza.
Prima che si inizi un’attività presso un cantiere esterno il P.O.S. dovrà essere redatto sia dal datore di lavoro dell’impresa affidataria che dal datore di lavoro dell’impresa esecutrice.

Quali gli obblighi del datore di lavoro in caso di attività presso cantieri esterni?

Il datore di lavoro (indipendentemente che sia dell’impresa affidataria piuttosto che esecutrice) dovrà:

  • Redigere il Piano Operativo di Sicurezza;
  • Predisporre accesso e recinzione del cantiere ben visibili e individuabili;
  • Predisporre idonei sistemi di protezione per i lavoratori contro le intemperie;
  • Controllare che materiali e attrezzature vengano correttamente disposti e accatastati, che siano riposti in posizioni stabili per evitarne il crollo;
  • Curare la rimozione di materiali pericolosi per la sicurezza dei lavoratori e lo stoccaggio di detriti e macerie da smaltire.

Nel caso specifico delle responsabilità del datore di lavoro dell’impresa affidataria questi dovrà:

  • Verificare le condizioni di sicurezza dei lavoratori affidati e la corretta applicazione del piano di sicurezza, verificando la congruenza del P.O.S. redatto dal datore di lavoro dell’impresa esecutrice con il proprio;
  • Coordinare gli interventi delle imprese;
  • Trasmettere i piani operativi di sicurezza al coordinatore per l’esecuzione dei lavori;
  • Essere in possesso della certificazione di adeguata formazione così come devono esserlo tutti i dirigenti e i preposti che coordinano i lavori.

Consulenza POS