Il POS – art. 89 D.lgs 81/08 Testo Unico Sicurezza

I cantieri edili sono il luogo di lavoro per eccellenza dove può concentrarsi la maggior parte dei rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori: cadute dall’alto, rischio vibrazioni, rischio rumore, rischio chimico e altri ancora. Prima di avviare un lavoro in un cantiere edile il datore di lavoro dell’impresa esecutrice deve conoscere tutti i rischi a cui potrebbero essere sottoposti i lavoratori e inserirli nel Piano Operativo di Sicurezza, il POS, così come recita l’articolo 89 del D.lgs 81/08 nel Titolo IV dedicato ai cantieri temporanei o mobili:

Il piano operativo di sicurezza: il documento che il datore di lavoro dell’impresa esecutrice redige, in riferimento al singolo cantiere interessato, ai sensi dell’articolo 17 comma 1, lettera a), i cui contenuti sono riportati nell’allegato XV

Articolo 17 e Allegato XV

L’articolo a cui si riferisce l’art.89 del Testo Unico sulla Sicurezza è quello inerente gli obblighi – non delegabili – del datore di lavoro.

Nello specifico (lettera a) il datore di lavoro è obbligato alla valutazione di tutti i rischi con seguente elaborazione del documento.

Allegato XV

Tra gli Allegati del D.lgs 81/08 questo è quello dedicato ai Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili. Ovvero informa su quali elementi deve contenere il documento per essere valido /pos/contenuti-minimi.html.

Quando serve: caso per caso

Clicca sulla voce di tuo interesse per conoscere nel dettaglio il piano operativo di sicurezza di tua competenza:

Devi redigere il POS?
Affidati a personale esperto:
A tua disposizione il nostro personale altamente qualificato